FB IN TW YT
prima dopo

Sei in: Home_news_Archeologia: l'Università di Siena scopre 100 papiri in Egitto

Quasi cento papiri, testi scritti su cocci e statue di faraoni e sacerdoti di inestimabile valore storico e artistico, sono stati portati alla luce a Dionysias, in Egitto, durante una campagna di scavi condotta dagli archeologi del dipartimento di scienze storiche e dei beni culturali dell'Università di Siena diretto da Emanuele Papi. A darne notizia è lo stesso Ateneo senese, spiegando che ora i reperti saranno oggetto di studio.

Dionysias, spiega l'Università, è un centro fondato in età tolemaica, nel terzo secolo avanti Cristo, di cui è attestata l'esistenza fino al VI secolo dopo Cristo. Le missioni organizzate nel 2012 da Papi sul sito (la campagna di scavi si é conclusa a Natale), grazie all'utilizzo di tecnologie avanzate, hanno rivelato strade, isolati, case, e sacelli costruiti intorno al tempio dedicato a Sobek, il dio coccodrillo, uno dei meglio conservati d'Egitto.

Le ricognizioni di superficie hanno inoltre identificato decine di oleifici su cui si basava l'economia della regione e le indagini nel tempio hanno scoperto numerose stanze segrete dietro le pareti e dentro i muri, e cripte nascoste sotto i pavimenti, con un complessi percorsi e sistemi di chiusura. Da anni Papi è impegnato in attività di ricerca archeologica sulla sponda meridionale e orientale del Mediterraneo, in Grecia, Giordania, Egitto, Tunisia, Algeria e Marocco.

Calendario

EVENTI

SU

GIU

SCORRI PER MESE

Adesso anch'io sono "toscano nel mondo!"

L'ASSOCIAZIONE

Siamo gi  presenti in oltre 40 paesi
Siamo gi  presenti in oltre 40 paesi

Siamo gi presenti in
oltre 40 paesi

TWITTER

facebook